RESERVATION REQUEST             IT - EN


GEN 11 / FEB 21
CARNEVALE

Il Carnevale di Venezia 2012 sara' dedicato alla teatralizzazione della vita quotidiana, come annunciato oggi dal Direttore Artistico, Davide Rampello, in una conferenza stampa tenutasi presso la sede del Comune. Il titolo sara' quindi "LA VITA E' TEATRO. TUTTI IN MASCHERA"



TERZA DOMENICA DI LUGLIO
REDENTORE

La Festa del Redentore e' tra le festivita' piu' sinceramente sentite dai veneziani, in cui convivono l'aspetto religioso e quello spettacolare, grazie al fantasmagorico spettacolo pirotecnico che, la notte del sabato, attrae migliaia di visitatori: sull'inimitabile palcoscenico del Bacino di San Marco giochi di luce e di riflessi tracciano un caleidoscopio di colori che si staglia dietro le guglie, le cupole e i campanili della citta'. La tradizione vuole che al tramonto le imbarcazioni, perfettamente addobbate con frasche e palloncini colorati e ben illuminate, comincino ad affluire nel Bacino di San Marco e nel Canale della Giudecca. In barca si consuma un'abbondante cena a base di piatti della tradizione veneziana in attesa dello spettacolo pirotecnico, che inizia alle ore 23.30 e dura fino a mezzanotte inoltrata.



SETTEMBRE
MOSTRA DEL CINEMA

L'evento principale di settembre e' la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica o piu' affettuosamente la "Mostra del Cinema". In questo periodo tutto si focalizza su di essa: gli articoli sui giornali, gli inserti, le provocazioni, qualche pettegolezzo, le voci dell'arrivo in citta' di star(s) americane; il popolo degli appassionati organizza picchetti davanti al Palazzo del Cinema o agli alberghi piu' rinomati per strappare una foto o un autografo all'idolo preferito e così il "colore" che circonda questo evento culturale finisce quasi sempre per superare l'interesse per i film in concorso.



25 APRILE
BOCOLO

Il 25 aprile a Venezia e' anche la Festa del Bocolo ed e' tradizione regalare un 'bocolo', cioe' un bocciolo di rosa, alla donna amata.



BIENNALE





OTTOBRE
MARATONA

Nasce nel 1986 la prima edizione di una maratona assolutamente originale per il percorso spettacolare su cui si corre e perché l'arrivo é a Venezia, citta' pedonale per eccellenza. La Venicemarathon, che e' diventata ormai un evento tradizionale nel territorio veneziano, e che attrae atleti da tutto il mondo, si ripete ogni anno la quarta domenica di ottobre.



VOGALONGA

Dal 1974 si svolge ogni anno questa manifestazione sportiva non competitiva a cui puo' partecipare qualsiasi tipo di imbarcazione a remi. Nata per dare nuova vita alla tradizione veneziana del "remo", la Vogalonga si e' trasformata in un grande evento cittadino: dalle iniziali 500 vecchie imbarcazioni di veneziani si e' passati di anno in anno a piu' di 1700 con oltre 5000 vogatori provenienti da tutto il mondo.



1 LUNEDI DI SETTEMBRE
REGATA STORICA

La Regata Storica e' l'appuntamento principale del calendario annuo di gare di Voga alla Veneta, disciplina unica al mondo praticata da millenni nella laguna di Venezia. e' oggi resa ancora piu' spettacolare dal celebre corteo storico che precede le gare: una sfilata di decine e decine di imbarcazioni tipiche cinquecentesche, multicolori e con gondolieri in costume, che trasportano il doge, la dogaressa e tutte le piu' alte cariche della Magistratura veneziana, in una fedele ricostruzione del passato glorioso di una delle Repubbliche Marinare piu' potenti e influenti del Mediterraneo. La regata ha origine antichissime, originando probabilmente alla meta' del XIII secolo dalla necessita' di mantenere addestrati al remo gli equipaggi delle innumerevoli imbarcazioni della Serenissima.



21 NOVEMBRE
MADONNA DELLA SALUTE

La Festa della Salute e' sicuramente quella dall'impatto meno "turistico", e che evoca un sincero sentimento religioso popolare. Anche questa festivita', come quella del Redentore, ricorda un'altra terribile pestilenza, quella del biennio 1630-31, e il conseguente voto pronunciato dal Doge per ottenere l'intercessione della Vergine. A tutt'oggi migliaia di cittadini sfilano il 21 novembre davanti all'altare maggiore dell'imponente Chiesa della Salute a perpetuare il secolare vincolo di gratitudine che lega la citta' alla Vergine Maria